Type to search

Trump torna all'attacco: "Non chiamatelo corona. È Chinavirus"

Avatar
Share

AGI – “Stiamo distruggendo il virus”: lo ha assicurato il presidente Usa, Donald Trump, nel corso del suo comizio in Pennsylvania, attaccando ancora la Cina. “Non chiamatelo coronavirus; è il Chinavirus. Corona, la corona suona come una cittadina italiana o qualcosa del genere. È Chinavirus”, ha detto il presidente ai suoi elettori in un comizio in Pennsylvania. Trump ha preso in giro il suo rivale democratico alle elezioni presidenziali di novembre, Joe Biden. “Indossa sempre la mascherina. Tutti quei soldi in chirurgia plastica per coprirla con una mascherina”, ha aggiunto Trump. 

Il presidente Usa ha poi commentato i 200 mila morti per il coronavirus negli Usa e ha detto che sarebbe potuta andare peggio: “Penso che sia un peccato, ma se non l’avessimo gestita nel modo giusto avreste 2,5 milioni di morti“, ha detto, citato da The Hill.

Tra quarantadue giorni vinceremo le elezioni. Porteremo il Paese a innalzarsi a nuove vette. Avete sentito le notizie sul virus, ma noi abbiamo salvato milioni di vite”. Lo ha detto Donald Trump, parlando ai suoi elettori in un comizio in Pennsylvania. Ad attenderlo migliaia di supporters entusiasti al grido di “U-S-A”. “Il mio avversario – ha aggiunto Trump riferendosi a Joe Biden è contro le armi e contro Dio“. 

Vedi: Trump torna all'attacco: "Non chiamatelo corona. È Chinavirus"
Fonte: estero agi

Tags:

You Might also Like