a
a
HomeEditorialiBuongiorno, sovranisti senza sovrano e papeetisti senza papeete.

Buongiorno, sovranisti senza sovrano e papeetisti senza papeete.

di Finocchiaro Carmelo

Buongiorno sovranisti. In questi giorni spero vi siete resi conto di essere sovranisti senza sovrano e  papeetisti senza papeete. Meglio cosi’,  se Freud ha prodotto in voi la dovuta consapevolezza di ciò che è avvenuto.  E’ giunto il momento della saggia riflessione e in molti casi della saggia redenzione. Ricordatevi che servite all’Italia. E l’Italia serve a voi. E per voi che viene prima l’Italia e gli italiani,  tutto cio’ è importante. Questo lo scrivo perche’ in me potrebbe modificarsi l’idea su di voi anche rispetto alle negatività che state esprimendo in questi giorni, certamente bui per voi e per i vostri miti. Anche dopo una sbornia effimera da papeete e dalle sciocche logiche sovraniste ci si puo’ redimere.  Uscire dagli “incubi” in cui ci si caccia perchè, convinti della triste favola, violenta e discriminatoria, che vede nel diverso il nemico.  Purtroppo bisogna dire che molti, uomini e donne sono stati costretti a vivere le manipolazioni di Cambridge analytica.  E sono milioni. Per tutto cio’ provo compassione e tristezza. Il fenomeno “sovranista” e “trucista” non è stato solo un fenomeno di imbarbarimento della politica, ma un triste fenomeno di arretramento culturale e civile. Un fenomeno che ha portato una massa enorme di persone a credere nel verbo del leader. Quei leader che in nome del popolo, fondano un pericoloso oligarchico sistema di potere. Il sovranismo costituisce un barbaro arretramento culturale, politico e sociale. Un arretramento pericoloso degli equilibri della società della convivenza. Ecco perche’ adesso  serve che vi riprendiate la  vita e riconsegnate gli slogan senza senso, ai barbari del millennio, che non siete certamente voi. . Voi siete nati e cresciuti in un Paese che è patria dell’arte, del canto e della cultura. Il Paese del bello. Il piu’ bello del mondo. Riavvicinatevi al bello e alla consapevole visione della positività. Per il “trucismo” e il “sovranismo” è iniziata la via del declino, perche’ il mondo appartiene a chi saprà sorridere. E il sorriso ha sempre sommerso la barbaria.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: