a
a
HomeEditorialiSi archivia l’Italia incattivita e sovranista. Adesso si governi, con serietà e voglia di vero cambiamento.

Si archivia l’Italia incattivita e sovranista. Adesso si governi, con serietà e voglia di vero cambiamento.

di Finocchiaro Carmelo

Si archivia l’Italia incattivita e sovranista. Quella che vede nel diverso e nell’immigrato il nemico da combattere. Si archivia dal Governo del nostro Paese. Si archivia il sovranismo bieco e cinico che ha creato tanti disastri in questi ultimi 14 mesi. Adesso serve un grande progetto culturale che produca un cambiamento in una grande fascia della popolazione. Purtroppo non sarà sufficiente il solo cambiamento culturale e di comunicazione anche da parte di chi governerà. Serve una lotta anche sul piano legal-penale contro la xenofobia e la persecuzione del diverso. Non va trascurato quella emersione di fasce pericolose per le istituzioni repubblicane, a cui abbiamo assistito nel periodo sovranista al Ministero degli Interni. Va rimesso ordine nella polizia di Stato e in particolare in alcuni suoi reparti. Oggi l’Italia con la nascita del nuovo Governo sta certamente dando una lezione a tutta l’Europa sovranista e a quelle fasce di popolazione che hanno visto nel sovranismo uno strumento di riscatto. Sono milioni i cittadini che in buona fede hanno visto nel leader truce, una volontà di riscatto dalla subalternità psicologica e dalle difficoltà economiche vissute tutti i giorni. Purtroppo e lo dimostrano la Russia, la Turchia, l’Ungheria, l’America di Trump e cosi’ via, il sovranismo è una ricetta per oligarchi che in nome del popolo sovrano, tendono a manipolare e sovrastare proprio lo stesso popolo a cui si appellano, salvo favorire i propri stretti sodali con prebende e favori. Il sovranismo in nome del popolo sovrano, si autoassolve dai 48 milioni di euro di fondi pubblici spariti e va a tessere accordi e probabili prebende con i russi di Putin. E cosi si potrebbe continuare con milioni di fatti, che la storia ci rivelerà nei prossimi anni. Non dimentichiamo che il sovranismo italiano a un alleato di Bannon, noto nel mondo, per la sua concezione politica di ultra destra e per essere il re delle fake news. Bannon ideologo di Trump e colui che attraverso Cambridge Analytica ha manipolato milioni di uomini e donne, attraverso l’acquisizione illegale dei propri profili.  L’uomo del Russiagate. L’Italia oggi sta mettendo in campo una nuova forza per fermare tutto questo. Sarà compito di tutti noi vigilare e rideterminare le condizioni per sconfiggere un terribile fenomeno, che vuole minare le basi democratiche e culturali della nostra Europa. L’Italia democratica ha dato il suo primo segnale.

Post Tags
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: