Type to search

Rating di legalità, boom di richieste da parte delle imprese

Share
Il Rating di legalità è sempre più richiesto da enti e imprese: nel corso del 2019 si sono conclusi 4.108 procedimenti ed il trend è proseguito nel 2020 con 3.592 procedimenti. «Il rating è molto apprezzato dalle imprese perché consente loro sia di aumentare il merito creditizio, e dunque di ottenere più facilmente l’accesso al credito, sia di ridurre del 30% l’importo della cauzione da prestare negli appalti pubblici». È uno dei passaggi della relazione annuale dell’ Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato presentata oggi dal suo Presidente Roberto Rustichelli al Capo dello Stato Sergio Mattarella. Una relazione che apre le celebrazioni per i 30 anni dell’authority Antitrust (l’anniversario cadeva il 10 ottobre scorso). L’attività del 2019, presentata dal suo Presidente Roberto Rustichelli al Capo dello Stato Sergio Mattarella evidenzia una intensa attività dell’Autorità per la concorrenza a tutela del mercato e dei consumatori. Durante l’anno, l’Anitrust ha svolto 89 procedimenti istruttori in ambito di tutela del consumatore e 34 in ambito di tutela della concorrenza e ha comminato sanzioni pecuniarie per oltre 766 milioni di euro. Risorse che sono state versate al bilancio dello Stato, e, per un importo pari a 25 milioni di euro, destinate a progetti istituzionali a favore dei consumatori.
Fonte: Italiaoggi.it
Tags:

You Might also Like