a
a
HomeAgiPoste Italiane ha fatto alcune importanti precisazioni sul reddito di cittadinanza

Poste Italiane ha fatto alcune importanti precisazioni sul reddito di cittadinanza

Durante l’audizione in commissione Lavoro del Senato, il responsabile pagamenti mobile e digitale di Poste Italiane, Marco Siracusano, ha precisato alcuni aspetti che riguarderanno il reddito di cittadinanza, erogato attraverso la card fornita dall’azienda. Questi i principali punti chiariti nel suo discorso.

  1. L’operatore delle Poste consegnerà sia la carta sia il Pin, una volta accertati i requisiti del beneficiario del reddito di cittadinanza, e il saldo si potrà controllare sia sul sito del Ministero, sia presso gli uffici, sia agli sportelli.
     
  2. Nel contratto ufficiale, così come previsto dalla gara indetta da Consip, Poste percepirà 1,17 euro per ogni card emessa.
     
  3. Se con la card si preleverà da un bancomat di una banca, si pagherà una commissione pari a 1,75 euro. Una parte del reddito di cittadinanza quindi potrà essere prelevata dai bancomat. Non ci sarà commissione se si preleva dai bancomat di Poste Italiane. Da quello che è emerso finora, la cifra massima che dovrebbe poter prelevare per spese ‘extra’ è di 100 euro. 
     
  4. La card non permetterà di fare acquisti né on line né all’estero. Non si potrà inoltre fare più di un bonifico al mese, né sarà possibile trasferire denaro. 
     
  5. “Non succederà che abbiamo esaurito le carte”, assicura Siracusano. “Abbiamo implementato una procedura per avvertire il cittadino che la card e’ pronta e in quale ufficio postale ritirarla”, ha riferito rispondendo alla domanda su come verrà gestita l’affluenza delle richieste. 

Vedi: Poste Italiane ha fatto alcune importanti precisazioni sul reddito di cittadinanza
Fonte: economia agi

Post Tags
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: