Type to search

Notte di San Lorenzo: i consigli degli esperti per vedere le stelle cadenti

Share

Di Daiana De Luca (Responsabile Comunicazione Comfedercontribuenti)


Si avvicina la notte più romantica dell’anno che, per gli appassionati di astronomia, non è San Valentino bensì San Lorenzo. L’estate, si sa, è il periodo dell’anno migliore per potersi permettere di osservare il cielo e le sue stelle che, intorno al 10 di Agosto, notte di San Lorenzo per l’appunto, ci regalano uno degli spettacoli più generosi e suggestivi offerti dalla natura: quello delle stelle cadenti.

Come prepararsi, allora, per essere sicuri di non perdere questo sciame stellare mozzafiato ce lo dicono gli esperti del Cnr. Secondo gli astrofisici si possono usare sia apparecchi ottici, i telescopi, per intenderci, che, più semplicemente, i nostri occhi…basta usare solo qualche piccolo accorgimento.

Vediamo quali: “É banale dirlo ma importante, cercare un posto al buio”, lontano dunque dalle luci artificiali della città. A ricordarlo è Alessandro Farini dell’istituto nazionale di ottica del Cnr di Firenze. Bisogna poi munirsi di tempo e pazienza perché “nel nostro occhio ci sono due tipi di fotorecettori – aggiunge – i coni, che servono per vedere i dettagli quando c’è molta luce e i bastoncelli che servono quando c’è poca luce” ma questi ultimi, per entrare in funzione, pare abbiano bisogno di tempo. Osservare il cielo, ci dice l’esperto, può diventare,inoltre,una buona possibilità per testare la nostra vista. Guardate l’Orsa maggiore-suggerisce- guardate la seconda stella del timone. Se riuscite a vedere distintamente che è una stella doppia, ecco che avete dieci decimi”.

Noi, che non siamo poi così esperti di astrofisica ma amiamo guardare il cielo, ci permettiamo di ricordarvi che se volete passare una notte davvero “magica” dovete anche scegliere una buona compagnia… Di quelle che abbiano la vostra stessa voglia di govervi il cielo e, magari, un po’ di silenzio senza, però, rischiare di annoiarvi. Ed infine, sia che optiate per il mare o la montagna, vi suggeriamo di non dimenticare una confortevole coperta, utile per riparavi dalla frescura notturna di Agosto. Dunque occhi al cielo e… non dimenticate di fare una lista di buoni desideri!

 

Tags: