Type to search

Mascalucia, in provincia di Catania dove il Pd ama convivere con la illegalità.

Share

Se una famiglia governa un partito prima o poi i nodi vengono al pettine.  E a Mascalucia questa famiglia fa riferimento ad Angelo Villari. E un partito che dovrebbe essere diverso dagli altri ma che  dimostra di essere perfettamente come gli altri. Mascalucia, comune mafioso alle pendici dell’Etna, dominato dal clan Santapaola, già sciolto per mafia. Per il partito democratico locale e provinciale non è mai successo nulla. Mai un comunicato, ne una azione contro la mafia. Mai nessuna iniziativa. Neanche quando le forze dell’ordine arrestano l’intero clan Santapaola che massacra gli imprenditori locali con usura ed estorsione. Il Pd silente, anche quando i suoi uomini rischiavano la pelle. Ma perchè mettersi contro la mafia, se poi scopri anni dopo, dagli atti processuali emersi nell’inchiesta “malupassu” scopri che alla stessa si chiedevano i voti? Il Pd di Mascalucia ha sempre giocato per stare in maggioranza, fottendo pure i suoi candidati sindaci. L’ultimo della serie riguardano Pappalardo Claudio e Pappalardo Filippo. I notabili del Pd prima hanno fatto l’accordo con l’allora candidato sindaco Maugeri e poi con l’attuale Sindaco Marra. Il Pd ha sempre fatto finta  di stare all’opposizione. Ora questo Sindaco e dell’IV con il Sammartino di turno.  Fra l’altro questi eroi hanno ridotto il Pd a Mascalucia allo, o,ooo. Ma  cosa importa a loro del Partito e della speranza di migliaia di cittadini. Un giorno in una assemblea dell’allora pci, un militante ebbe a dire, ma perche’ in certe famiglie di dirigenti del partito e del sindacato la disocupuzione la pari a zero, come fossimo in Svezia? Bene nessun notabile rispose, men che meno la famiglia. Come nei clan. Ma ancora manca qualche elemento per comprendere i fatti?  Non e’ chiaro perchè gente che certamente con la mafia nulla c’entra, si rivolge  per la ricerca di voti.  La magistratura conosce fatti e cose. Si consentiva che la MOSEMA spa società pubblica dei rifiuti, diventasse lo strumento del peggiore clientelismo e del peggiore malaffare, dove finanche lo “scandalo Piaggio” con milioni di euro rubati sono finiti nel silenzio e nella prescrizione Perche’ i “legalismi del Pd” non sono stati capaci da anni di dire nulla? La verità che Mascalucia era l’ennesima esperienza della illegalità condivisa ? Adesso di faccia chiarezza subito. Non consentiremo di bloccare tutto costi quel che costi.

Tags: