Type to search

Lo sport più seguito (e praticato) dopo il calcio

Avatar
Share

La Nazionale Italiana di volley comincia alla grande seconda fase del Mondiale.Dopo il primo girone, superato a punteggio pieno con 5 vittorie ottenute contro Giappone, Belgio, Argentina, Repubblica Dominicana e Slovenia, ha travolto la Finlandia a Milano, in un Forum di Assago tutto esaurito. 

Perché la pallavolo è il secondo sport più seguito e praticato dopo il calcio. A livello nazionale coinvolge 4,3 milioni di persone tra giocatori e appassionati; la metà di questi riguarda giovani compresi nella fascia di età tra gli 8 e i 14 anni.

La forza del volley si trova nella passione di ragazzi e ragazze che intraprendono questo cammino già a scuola, durante le ore di educazione fisica o nelle società affiliate alla Fipav. E' uno sport di squadra che punta alla collaborazione tra compagni, con i doveri fondamentali di lealtà, correttezza e rispetto degli avversari. In più non c'è il contatto fisico e forse è anche questo fattore a fare la differenza, soprattutto per i genitori che scelgono di introdurre i propri figli all'attività sportiva.

Dalla pratica diffusa nascono i campioni; con i campioni si ottengono le vittorie in campo internazionale; le vittorie attraggono nuovi adepti. E' un cerchio che si chiude ed è per questo che l'attenzione, sia degli addetti ai lavori che degli appassionati, è rivolta ora alla nazionale italiana maschile, impegnata nel Mondiale. La gara della squadra di Blengini contro la Slovenia, trasmessa su Rai 2, è stata seguita da 2 milioni e 175 mila spettatori facendo registrare uno share del 9.5%.

//www.instagram.com/embed.js

E' un fenomeno sempre in crescita, e nell'ultimo bilancio della Federazione italiana pallavolo, risultano 4.579 società affiliate. Sono 346mila gli atleti tesserati con un'incredibile squilibrio a favore della componente femminile che supera le 250mila unità.

La scuola gioca un ruolo fondamentale per la popolarità di questo sport. Tante sono le attività della FIPAV organizzate con il Ministrero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca:

  • Giochi Sportivi Studenteschi Pallavolo
  • Programmi Sport Pallavolo nella Scuola Primaria, di 1° e 2° grado.
  • Programmi Sport Beach Volley nella Scuola Secondaria, di 1° e 2° grado.

Sono 250 mila gli alunni coinvolti nei progetti nazionali con la partecipazione di oltre mille scuole, e a questi vanno aggiunti altri numeri, quelli dei 4 campionati universitari che sviluppano 2633 tesserati.

In Italia  si può giocare ovunque a pallavolo, ci sono quasi 7mila impianti dove si disputano le partite dei campionati federali. La regione Lombardia è al primo posto con 1443 campi di gara; seconda l'Emilia Romagna con 861; terzo il Lazio con 643; in ultima posizione c'è la Val d'Aosta con soli 25 terreni di gioco.

Nel bilancio del successo della pallavolo, non può mancare uno squardo ai social media della Federvolley. Su Twitter il profilo ufficiale ha raggiunto i 250 mila follower; quasi gli stessi numeri su Facebook, mentre su Instagram si scende a 124 mila seguaci.

Vedi: Lo sport più seguito (e praticato) dopo il calcio
Fonte: sport agi

Tags:

You Might also Like