a
a
HomeAgi"Letta andò a casa per i risultati economici devastanti", dice Renzi

"Letta andò a casa per i risultati economici devastanti", dice Renzi

“Enrico Letta è andato a casa, su richiesta di Roberto Speranza, perché i risultati economici di quel governo erano devastanti. Le riforme erano bloccate, il parlamento era fermo e quindi ci assumemmo la responsabilità di un cambio”. Lo ha detto il senatore del Pd, Matteo Renzi, intervistato alla Repubblica delle Idee in corso a Bologna, nei giorni in cui si fa il nome del suo predecessore a Palazzo Chigi come possibile presidente del Consiglio Europeo.

“Enrico Letta è molto forte nelle redazioni dei giornali – ha sottolineato l’ex premier – molto meno nelle cancellerie europee. Se Francia e Germania lo avessero voluto a capo della Commissione ce lo avrei portato io”. La vicenda su Enrico Letta “è falsata dalla mitica discussione sullo stai sereno”.

“Ben svegliati, sindacati, con noi sciopero ogni tre minuti”

“Benvenuti, buon giorno e ben svegliati a Confindustria e ai sindacati. Era l’ora”, ha poi detto Renzi, riferendosi alle critiche al governo arrivate dagli imprenditori e dalla parti sociali. “È un anno che questi sono lì. Oggi il sindacato dice ‘potremmo anche pensare allo sciopero generale’. Vi stanno riducendo il potere d’acquisto portando il Paese in crisi, aumentando la cassa integrazione, vi strappano gli striscioni durante le manifestazioni e riuscite a dire ‘forse facciamo lo sciopero generale’ ? Alla buon ora. A noi facevano lo sciopero ogni tre minuti”.

“Negativo” il bilancio della Mogherini

“È evidente che con la nomina di Federica Mogherini abbiamo ottenuto un grande risultato politico, quello di portare finalmente l’Italia a giocare un ruolo sulla politica estera ma per mille motivi, magari non solo per colpa sua, non siamo stati all’altezza di quella sfida. E il bilancio di questi cinque anni è negativo”, è poi il giudizio sull’Alto rappresentante dell’Ue per gli affari esteri “Io mi assumo la responsabilità di aver fatto una battaglia per una persona che purtroppo non è riuscita a fare quello che avevamo immaginato e sognato”. Per quanto riguarda invece il ruolo attuale dell’Italia negli incarichi europei, Renzi ha definito “una certezza” il rischio che il nostro Paese sarà sottorappresentato in Europa. 

Vedi: "Letta andò a casa per i risultati economici devastanti", dice Renzi
Fonte: politica agi

Post Tags
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: