fbpx
a
a
HomeIn primo pianoLe Banche truffatrici. Affare diamanti, Confedercontribuenti: si restituiscano tutti i soldi ai risparmiatori

Le Banche truffatrici. Affare diamanti, Confedercontribuenti: si restituiscano tutti i soldi ai risparmiatori

Un diamante è per sempre, diceva la pubblicità.  Sono  decine di migliaia i risparmiatori i quali se avessero rivenduto le pietre che avevano comprato spinti e invogliati da funzionari di banca, ci avrebbero rimesso fino al 70 per cento dell’investimento. Una truffa, secondo un’indagine della Procura della Repubblica di Milano che coinvolge 75 indagati, cinque banche e due società, ha portato al sequestro di oltre 700 milioni di euro e vede tra le presunte vittime nomi importanti del mondo dello spettacolo e dell’industria.  Un mercato nel quale spiccavano la Intermarket diamond business spa di Milano, che operava attraverso UniCredit, Banco Bpm e Banca Aletti, e la Diamond private investment di Roma spa, che si appoggiava ad Mps e Banca Intesa Sanpaolo. Ancora una volta il marcio sistema bancario italiano ha messo in atto una truffa nei confronti dei clienti. Anche qui ci chiediamo dove erano quelli della vigilanza di Banca d’Italia? Insomma il sistema ogni giorno dimostra di non funzionare e appare chiaro ed evidente che è necessario un veloce cambiamento di passo. Intanto si restituiscano subito i soldi ai risparmiatori ingannati da questi furfanti istituzionalizzati. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: