Type to search

La Rai e la “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”

Share

L’8 agosto è la “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”, istituita in ricordo di tutti i connazionali caduti sul lavoro e in memoria della tragedia di Marcinelle avvenuta l’8 agosto del 1956 in Belgio: un incendio scoppiato nella miniera di carbone del Bois du Cazier presso Marcinelle causa la morte di 262 persone, di cui 136 italiani. I minatori restano intrappolati nella miniera senza via di scampo e vengono uccisi dalle esalazioni di gas. Le operazioni di salvataggio vanno avanti fino al 23 agosto, ma non ci saranno sopravvissuti.

Domenica 8 agosto, la Rai celebra la “Giornata” con una serie di iniziative editoriali a partire dai telegiornali, in particolare ampio risalto sarà garantito dalle redazioni della Tgr con servizi inediti. In particolare la redazione Umbria proporrà la testimonianza di un 90enne di Spoleto, che da giovanissimo era a Marcinelle e visse la tragedia. Ancora lucidissimo, racconta davanti alla cava di Spoleto quello che accadde

RaiNews ricorderà il sacrificio dei lavoratori italiani nel mondo e la tragedia di Marcinelle con servizi di approfondimento in tutto l’arco della giornata. Mentre Rai Storia dedicherà a questa giornata la puntata di Il giorno e la storia, in onda domenica 8 agosto alle 00.05 e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14, 20. Sempre domenica 8 agosto, alle 18 Rai Storia propone: Generazioni – Marcinelle, memorie dal sottosuolo con testimonianze, interviste e filmati di repertorio, in un documentario di Giuseppe Giannotti del 2001.

Per la ricorrenza saranno presenti su RaiPlay, nelle fasce Fiction e Teche, due contenuti: Marcinelle, miniserie in due episodi del 2003 e Storie di Migranti. Nel primo: i destini di un gruppo di immigrati italiani, delle loro famiglie e dei loro amici si incrociano con la vicenda del grande disastro che colpì, l’otto agosto 1956, la miniera di Marcinelle in Belgio. Il secondo è una collezione di programmi storici sull’emigrazione italiana.

Fonte: Sorrisi e Canzoni Tv


Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *