a
a
HomeAgiLa borsa di Milano apre in ribasso, alcuni titoli sono sospesi

La borsa di Milano apre in ribasso, alcuni titoli sono sospesi

La mossa a sorpresa della Federal Reserve e l’azione coordinata delle principali banche centrali mondiali non bastano a rassicurare i mercati, sempre piuù preoccupati dagli effetti dell’epidemia di Coronavirus su economia e imprese man mano che si allarga su scala mondiale.

A circa mezz’ora dall’apertura il Ftse Mib arretra cancellando di fatto il rimbalzo di venerdì. Sono oltre metà – 24 su 40 – i titoli attualmente sospesi per eccesso di ribasso a Piazza Affari. Il Ftse Mib segna -8.08% a 14.665 e ritocca al ribasso i minimi di giovedi’ scorso. 

A pesare sui mercati anche i dati diffusi nella notte sull’economia cinese, peggiore delle attese specialmente sul fronte della produzione industriale e delle vendite al dettaglio.

A Piazza Affari soffrono i titoli bancari, il risparmio gestito, l’industria. Cali in doppia cifra per Stm e Amplifon. Continua invece il buon momento di Diasorin: il gruppo ha ricevuto un finanziamento dalla Biomedical Advanced Research and Development Authority, ente federale del Dipartimento americano per la salute, per sviluppare un test molecolare per il nuovo coronavirus. 

Le borse europee

L’Europa è diventata l’epicentro globale dell’emergenza del coronavirus, con Francie e Spagna che hanno iniziato ad avviare misura drastiche di contenimento e di lockdown, sulla scia di quelle varate in Italia. La Federal Reserve ha tagliato i tassi di un punto percentuale, portandoli quasi a zero (in un range compreso tra 0 e 0,25%) e ha annunciato l’acquisto di bond per 700 miliardi di dollari per contrastare l’impatto sull’economia del coronavirus. Tuttavia i mercati sembrano darle per scontate e ora si aspettano una diminuzione dei morti e dei contagi. 

Le borse asiatiche

Le Borse asiatiche chiudono in forte calo. Solo Tokyo rimbalza brevemente in rialzo, dopo l’annuncio che la Boj, la Banca del Giappone si riunirà oggi, anticipando il meeting previsto per mercoledì e giovedì, per varare misure di stimolo, per poi tornare a perdere.

Tokyo chiude a -2,46%, Hong Kong a -4,22%, Shanghai a -3,4%. Ieri, a sorpresa, la Federal Reserve ha tagliato i tassi di un punto percentuale, portandoli quasi a zero (in un range compreso tra 0 e 0,25%) e ha annunciato l’acquisto di bond per 700 miliardi di dollari per contrastare l’impatto sull’economia del coronavirus. Per tutta risposta i future degli indici di Wall Street hanno reagito registrando calo di oltre il 4%.

Intanto il coronavirus ha mandato a picco la produzione industriale cinese a gennaio e febbraio come non accadeva da decenni. Nei primi due mesi dell’anno è crollata del 13,5% rispetto allo stesso periodo del 2019, molto più del previsto. È il dato peggiore dall’inizio degli anni Novanta.

Lo spread

Dopo la chiusura di venerdì a 235, e il balzo di oggi in apertura a 245 punti, lo spread Btp/Bund vola a 259,1 punti con un tasso di rendimento che oltrepassa la soglia del 2%, precisamente a 2,010%. 

Vedi: La borsa di Milano apre in ribasso, alcuni titoli sono sospesi
Fonte: economia agi

Post Tags
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: