Type to search

Tags:

INVECCHIARE SANO E’ UN DIRITTO

Share

di Ettore MInniti

Come è oramai noto l’Italia è uno dei Paesi con la popolazione più vecchia al mondo. Questo perché siamo allo stesso tempo uno dei Paesi con maggior longevità e con la minor presenza di giovani.

Con una natalità molto bassa, secondo dati Istat, i figli sono meno dei genitori e ancor meno dei nonni.

La Giornata internazionale degli anziani include la promozione del Decennio dell’invecchiamento in buona salute 2020-2030.

Questo nobile programma dell’Oms ha l’obiettivo di riunire governi, società civile, agenzie internazionali, professionisti, università, media e privati.

Serve mettere a punto azioni capaci di generare un invecchiamento sano, in salute.

Si tratta di azioni che possano migliorare la qualità della vita delle persone anziane, delle famiglie e della comunità in cui vivono.

Ma cosa vuol dire invecchiamento sano?

Ogni persona dovrebbe avere l’opportunità di vivere una vita lunga e sana.

Ricordiamo che sono gli ambienti in cui si vive a favorire o danneggiare la salute. Sono loro infatti ad influire notevolmente sul comportamento e sull’esposizione ai rischi. Basti pensare all’inquinamento atmosferico o alla violenza. Senza contare poi la possibilità di disporre di un’assistenza sanitaria e sociale di qualità e sulle opportunità che l’invecchiamento offre.

Il Rapporto 2020 dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ha analizzato lo stato di avanzamento del nostro Paese rispetto all’attuazione dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 e illustra un quadro organico di proposte, segnalando gli ambiti in cui bisogna intervenire per assicurare la sostenibilità economica, sociale e ambientale del nostro modello di sviluppo.

 In poche parole, “invecchiamento sano”, Healthy Ageing, significa creare ambienti e opportunità che consentano alle persone di essere e fare per tutta la vita ciò che apprezzano. Dunque, il Decennio dell’invecchiamento sano e in buona salute integra gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile e rafforza in particolare l’obiettivo numero 3, ovvero: «Garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età». 

Le politiche sociali e il welfare in Italia dovranno tener conto che occorre affrontare l’età e l’invecchiamento in maniera diversa rispetto al passato, come chiede e sollecita l’Onu con la Giornata internazionale degli anziani.

Tags: