fbpx
a
a
HomeBancheIl Governo dice no alla nazionalizzazione di Banca d’Italia. Confedercontribuenti, ancora una volta solo slogan

Il Governo dice no alla nazionalizzazione di Banca d’Italia. Confedercontribuenti, ancora una volta solo slogan

Va in soffitta la nazionalizzazione della banca d’italia che piaceva in campagna elettorale ai giallo verdi. A dichiaralo il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro che aggiunge anche in questa vicenda hanno vinto le lobby bancarie e assicurative. L’operazione sarebbe costata 2,5 miliardi  per far rilevare al ministero dell’Economia le azioni in mano alle banche e agli enti di previdenza che le hanno acquistate dopo la rivalutazione che ne ha elevato il valore da 1000 lire a 25mila euro.  Un’altra brutta pagina, che dimostra come la politica sia asservita al potere bancario conclude Finocchiaro.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: