fbpx
a
a
HomeAgi sportIl campione mondiale del rimbalzello 

Il campione mondiale del rimbalzello 

Il Lionel Messi del rimbalzello si chiama Keisuke Hashimoto, ha 26 anni, è giapponese e questo fine settimana volerà in Scozia, a Easdale Island, per difendere il suo titolo di campione del mondo di questo particolare sport, che lo ha consacrato idolo di numerosi fan online. I video che lo ritraggono con leggerezza lanciare il suo ciottolo piatto e farlo rimbalzare per 169 metri su uno specchio d’acqua, prima di affondare, hanno fatto il giro della rete.

Non ha la stazza del giocatore di basket, ma per i suoi prodigi gli ammiratori lo paragonano al celebre cestista statunitense Lebron James; Hashimoto fa l’ingegnere di sistema e in qualche modo il suo lavoro si addice anche alla passione per quello che in Giappone si chiama ‘mizukuri’: di fatto, ha preso qualcosa che più o meno a tutti riesce e ha studiato come farlo al meglio e sempre. Dopo aver collezionato una serie di vittorie in eventi cruciali a livello mondiale, ha affermato la sua supremazia conquistando il primato che era di Dougie Isaacs, campione del mondo per sette volte negli ultimi 12 anni.
 

 

Al di là della sua vittoria o meno al torneo di Easdale – in programma per domenica 23 settembre – le imprese di  Hashimoto hanno catturato il mondo e in particolare la sua patria, il Giappone, che ospiterà le prossime Olimpiadi in un momento, in cui è acceso il dibattito su quali possano essere gli sport degni di questo nome. L’industria dei videogame, per esempio, si riunirà questa settimana proprio in Giappone per il Tokyo Game Show, un evento sempre più impegnato nella missione di equiparare gli e-sport con le discipline sportive più popolari.  

 

Per il Financial Times, però, al momento non vi è alcuna prospettiva che il rimbalzello (stone skimming, in inglese) possa diventare qualcosa di più che un semplice  passatempo: “Nessuno di quelli coinvolti veramente in questo sport ha l’energia o l’inclinazione per istituire una federazione nazionale o internazionale, vale a dire il primo passo necessario per essere accettati dal mainstream”.

Vedi: Il campione mondiale del rimbalzello 
Fonte: sport agi

Post Tags
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: