Type to search

Ferragosto 2020: tra la voglia di brindare ed il rispetto per le norme anti Covid

Share

Di Daiana De Luca (Responsabile Comunicazione Confedercontribuenti)


 

Diciamoci la verità, nessuno ha mai creduto all’antico detto che recita “anno bisesto, anno funesto”.. Alzi la mano, dunque, chi allo scoccare della mezzanotte, tra il 31 dicembre ed il primo gennaio, non ha brindato con parenti ed amici a quel nuovo 2020 carico di aspettative (grandemente disattese). I primi mesi di questo anno bisestile davvero strano e controverso, se da una parte ci hanno fatto riscoprire il valore delle piccole cose che prima apparivano quasi scontate, dall’altro ci hanno fatto accumulare momenti di estrema solitudine, di ansia ed anche di stress…

Ormai alle spalle la lunga quarantena che ci ha fatto dimenticare anche l’abitudine delle gite fuori porta per Pasqua, Pasquetta e Primo Maggio, ammettetelo, abbiamo iniziato a puntare tutto sui falò di mezza estate per ritrovare quella perduta normalità che tanto ci è mancata. Ed alla vigilia di Ferragosto, la festa più attesa dell’estate, mentre l’Italia fa i conti con una emergenza sanitaria che, a quanto pare, non è ancora finita, l’obiettivo su cui puntare è quello di contenere la risalita dei contagi. Occhi puntati, dunque, sui falò in spiaggia, sui raduni con assembramento di persone, sulle consuete grigliate e cocomerate, vero simbolo di questo giorno di festa. Da Nord a Sud si moltiplicano le ordinanze anti movida ed ogni regione si è già attrezzata per predisporre le proprie normative. É trasversale l’auspicio di eventi a numero contingentato, di rispettare l’obbligo, al chiuso, di indossare le mascherine e quello di mantenere il distanziamento, oltre che il divieto di assembramenti. Una buona occasione per brindare al cosiddetto “capodanno d’estate”, che quest’anno assume un valore simbolico ancor più forte.

Ma qual è il significato vero di questa ricorrenza tanto gettonata in ogni parte di Italia? Questa festività, istituita nel 18 A.C.,ha origini antichissime che vengono collocate dagli storici nell’antica Roma. Il suo nome deriva fa Feriae Augusti (riposo di Augusto) in onore dell’imperatore romano Ottaviano Augusto. Si dice che questo fosse un periodo di riposo e festeggiamenti in cui si scambiavano anche dei regali. La festa di mezza estate venne poi a coincidere con la celebrazione cattolica dell’Assunzione di Maria in cielo; da lì la data del 15 Agosto iniziò ad assumere una valenza prettamente religiosa. Suggestive sono le manifestazioni religiose ed anche folkloristiche in tutta Italia che richiamano turisti da ogni parte del mondo. Ma questo 2020 non è certo un anno fatto di consuetudini e ci si dovrà accontentare di trascorrere questa giornata di festa magari in compagnia di amici e persone care senza, però, dimenticare il rispetto delle norme anti Covid.

Insomma, ovunque abbiate deciso di trascorrere il Ferragosto, vi consigliamo massima attenzione, nel rispetto di voi stessi e degli altri. Buon Ferragosto dalla nostra redazione.

Tags: