Type to search

Disservizi Acoset: l’acqua come bene di lusso

Share

Di Daiana De Luca (Responsabile Comunicazione Confedercontribuenti)


Acoset, società che gestisce il sevizio idrico in diversi comuni della provincia etnea, da diversi mesi è al centro di reiterate segnalazioni degli utenti che lamentano disservizi regolari nella erogazione delle forniture.

Raccontiamo la testimonianza di Vito Giuffrida, utente Acoset, residente a Mascalucia (Ct), piccolo paese alle pendici dell’Etna.

“Da gennaio del 2020 ogni notte, tutte le notti, giorni feriali e festivi compresi, nella zona in cui abito, io e tanti altri residenti siamo costretti a subire un disservizio alla rete idrica; non ne conosciamo, però, l’origine, nonostante le numerose segnalazioni e richieste di chiarimento. Quello che mi sento di dire è che questa situazione è davvero difficile, ormai da sostenere”.

Il pensiero del Sig. Giuffrida rappresenta lo stato d’animo di non pochi residenti della zona ma anche di abitanti residenti in altri paesi pedemontani, tutti accomunati dallo stesso identico destino: fare i conti con un disservizio che ogni notte da Gennaio 2020 lascia a secco i rubinetti delle case dalle 00.00 alle 5.00 del mattino.Diversi utenti hanno già fatto sentire la propria voce soprattutto durante il periodo del lockdown:

“Non è stato facile per me, soprattutto durante la pandemia, sostenere questa situazione. Io sono un operaio delle nettezza urbana che ogni mattina deve trovare la soluzione per potersi presentare a lavoro in modo decoroso. Da un paio di settimane a questa parte- aggiunge – il disservizio non si verifica solo nelle ore notturne ma anche in quelle diurne, lasciando l’utenza in una situazione igienica indecorosa; anche quella fascia di utenti che non si era accorta prima del problema, grazie alle cisterne private, oggi si è unita alle nostre civili proteste.”

“La questione, ormai al limite ragionevole dell’accettabile, ha dato origine alla nascita di diversi gruppi sui social, con l’obiettivo comune di richiamare l’attenzione delle istituzioni su questo problema per cui si auspica una rapida soluzione definitiva, anche in vista della stagione estiva, oltre che del rispetto delle consuete regole di igiene personale “.

Il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, nei prossimi giorni incontrerà il sindaco del Comune di Mascalucia per rappresentare il disagio e trovare un punto d’incontro risolutivo alla questione.

Tags: