Type to search

Confedercontribuenti: impediamo che gli italiani diventino vittime di Banche senza scrupoli. Partiamo da Banca Ifis, DoValue e tante altre per chiedere un deciso stop.

Share

Contrastare i padroni del debito degli italiani. Alcune società, grazie all’accordo del potere bancario, di cui sono una diramazione, e grazie alla favorevole normativa fiscale agevolata, comprano i debiti degli italiani e vessano i debitori per avere rientri ad importi rilevanti. Questa manovra riguarda nello specifico i mutui ipotecari. Questo sistema va contrastato, in primis dalla magistratura. Alfredo Belluco, vice presidente nazionale di Confedercontribuenti, da sempre ne ha fatto una “ragione di vita”, chiedendo che i debiti ceduti siano sempre controllati e verificati. Sono migliaia infatti i casi in cui fra anomalie contrattuali, fideiussioni irregolari e tassi usurai, il debitore rischia di diventare creditore. In Italia esistono società di NPL, come Banca Ifis o DoValue Bank, diventate i veri detentori della vita e del patrimonio degli italiani. Il presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, annuncia che da subito partirà una decisa azione anche nei confronti di questo sistema, con un servizio personalizzato di aiuto per i debitori, che vogliono contrastare queste società, ma anche nei confronti della politica, allineata con il sistema bancario, per mettere fine ad un sistema che rischia di impoverire gli italiani, di privarli di cio’ che hanno realizzato con sacrifici e che, a causa della crisi decennale, non hanno potuto onorare. Oggi questo può definirsi terreno del business senza morale, finanza senza etica.

Tags: