fbpx
a
a
HomeBancheAvanti tutta con la vendita dei crediti dei debitori. Il Governo Di Maio-Salvini vara norme favorevoli agli NPL

Avanti tutta con la vendita dei crediti dei debitori. Il Governo Di Maio-Salvini vara norme favorevoli agli NPL

Il decreto crescita prevede numerose misure volte a favorire lo smaltimento dei crediti deteriorati (non-performing) di banche ed intermediari finanziari mediante il ricorso ad operazioni di cartolarizzazione. A tal fine, assumono particolare rilevanza le disposizioni che mirano a rendere fiscalmente neutrale l’intervento delle «società veicolo d’appoggio» (Sva) nella valorizzazione dei beni posti a garanzia dei crediti deteriorati cartolarizzati, scongiurando che l’operatività di tali veicoli possa essere penalizzata da ostacoli di natura fiscale.

Nelle operazioni di cartolarizzazione di crediti deteriorati, è interesse primario della società per la cartolarizzazione (Spv) evitare che i beni concessi a garanzia dei crediti deteriorati oggetto di cartolarizzazione siano ceduti ad un prezzo eccessivamente ridotto. A questo scopo, viene costituita una società veicolo ReoCo (Real estate owned Company), che acquista la proprietà dei predetti beni (tipicamente immobili e mobili registrati) per valorizzarli e trarne, dalla loro gestione e/o rivendita, i proventi da destinare ai detentori dei titoli emessi dalla Spv. Nelle cartolarizzazioni aventi ad oggetto i crediti rivenienti da contratti di locazione finanziaria, analoga funzione è svolta dalla LeaseCo (Leasing Company). Quest’ultima acquista la titolarità dei beni e degli altri rapporti giuridici relativi ai contratti di leasing cui si riferiscono i crediti cartolarizzati, al fine di consentire alla banca o alla società di leasing di effettuare la derecognition dal proprio bilancio dei crediti ceduti alla Spv.

Il ruolo svolto da questi veicoli è stato riconosciuto di recente dall’articolo 7.1, comma 4, della legge 130/1999 in materia di cartolarizzazione dei crediti, introdotto con il Dl 50/2017. Tale disposizione ha previsto la possibilità di costituire società al fine precipuo di acquisire, gestire e valorizzare i beni immobili e mobili registrati sottostanti i crediti ceduti alla Spv «nell’interesse esclusivo dell’operazione di cartolarizzazione».

Tratto da articoli de “il sole 24 ore”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: