Type to search

A Napoli il gusto e l’ospitalità di Donna Luisella punta sul Borgo Marinari

Share

(PRIMAPRESS) – NAPOLI – È targata “Donna Luisella”, la nuova location ristorativa d’imminente apertura al Borgo Marinari, in una zona simbolo di Napoli nel Mondo. Lunedi 18 ottobre, alle ore 20, l’inaugurazione negli ampi e luminosi locali al piano terra dello stabile di Piazzetta Marinari dove la  dinamica  imprenditrice napoletana – al secolo Luisa La Matta – ha voluto anche un B&B al livello superiore. Un biglietto da visita di prestigio per la sua catena del gusto, concepito con competenza. Al suo fianco la Famiglia sempre presente, e con competenze specifiche e in primis il marito Claudio Fusco che, come lei, ha parenti diretti impegnati nel settore. Luisella infatti è erede dei segreti della nonna della quale porta il nome e, ancora prima della bisnonna apprezzata cuoca agli inizi del ‘900. Impegnati al fianco dei genitori, i gemelli Mirco e Danilo specializzati nell’arte bianca, vincitori di trofei per gli impasti di alta qualità, e autori del magnifico presepe realizzato in pasta di pizza, esposto nella Basilica napoletana di Santa Chiara. In amministrazione e a contatto con il pubblico, la terzogenita Federica, accanto a lei il fidanzato Michele Spinelli, pure eccellente pizzaiolo dalle vulcaniche idee. Una cinquantina di dipendenti in organico nelle brigate di Cucina e di Sala.  Il consolidato gruppo Donna Luisella/Benvenuti al Sud viene fondato dieci anni fa con l’apertura della sede di Secondigliano, realizzata nei locali di famiglia di Luisa, e include i due locali di Benvenuti al Sud a Corso Secondigliano  e di Lusciano in provincia di Caserta, destinato anche a grandi eventi, oltre al punto di asporto Donna Luisella (sempre a Secondigliano). Discepola d’Escoffier, al suo attivo il “Leone per l’imprenditoria”, e il riconoscimento della Consulta Nazionale dell’Agricoltura per la diffusione dell’autentica tradizione culinaria napoletana.Ideatrice del fortunato brand concepito all’insegna della napoletanità in cui si amalgamano come in una riuscita  preparazione gastronomica: tradizione, genuinità, condivisione, felicità, divertimento, famiglia, vivacità. Ha fatto della cucina tradizionale partenopea e della pizza buona e leggera che piacciono a tutti, degli investimenti di ampio riscontro. Donna Luisella dunque ora scommette sulla ricettività dell’isolotto di Megaride e investe alle spalle dell’antichissimo Castel dell’Ovo, nella location di Piazzetta Marinari, luminosa e raffinata, quanto accogliente. 180 posti a sedere: 150 negli interni e 30 ricavati nel panoramico esterno con pittoresca visuale. Al piano superiore, il B&B con tre suites: Partenope, Megaride e Calipso; apertura al pubblico prevista il 28 ottobre. Il successo di Donna Luisella/Benvenuti al Sud ha forti radici nell’armonia familiare, e di basa sulla scelta mirata di personale qualificato e particolarmente motivato, che crede in quello che è un vero e proprio progetto di vita che ha come fondamenti saldi principi morali. Innanzitutto la solidarietà.  Donna Luisella è tra i componenti principali della nota Squadra solidale di #InsiemeperilTerritorio, fondata dalla giornalista enogastronomica Teresa Lucianelli e  protagonista della omonima e collegata rassegna itinerante solidale che promuove il territorio campano con le sue eccellenze. Con tanti altri famosi chef, tra i quali diversi stellati e pluristellati, è impegnata nelle mission enogastronomiche, artistiche, culturali e scientifiche, ad essa collegate, organizzate in sostegno dei bambini meno fortunati, orfani e vittime di gravi problematiche, italiani e stranieri, della Campania e ospitati nella missione in Albania che ospita ragazzi provenienti dalle zone di guerra e provati dai conflitti. Ancora tra gli obiettivi, anche il reinserimento dei giovani a rischio e portatori di handicap; il supporto alle persone e alle famiglie in gravi difficoltà e ai senza fissa dimora presenti sul  territorio campano. È pure tra i sostenitori della Parrocchia SS Alfonso e Gerardo a Miano, punto di riferimento certo per chi soffre, in una zona colpita da serie problematiche che richiedono consapevolezza e militanza. Luisa e il marito Claudio Fusco, raggiungono dunque l’obiettivo di una location rappresentativa nel centro cittadino della movida e del turismo, realizzando un sogno coltivato per generazioni dalle rispettive famiglie.  – (PRIMAPRESS)